News

Credito di imposta per R&S: nuove specifiche del Ministero per lo sviluppo software

Credito di imposta per R&S: nuove specifiche del Ministero per lo sviluppo software

E’ stata pubblicata una circolare del Ministero dello Sviluppo Economico (circolare direttoriale 9/02/2018, n.59990) che interviene sulla disciplina del credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo, di cui all’art. 3 del decreto-legge n. 145 del 2013 e successive modificazioni, fornendo ulteriori istruzioni sui criteri di individuazione delle attività ammissibili al beneficio nello specifico settore del software. Vengono forniti una seriedi chiarimenti di carattere generale al fine di consentire alle imprese interessate di procedere alla verifica dei requisiti di ammissibilità all’incentivo.

In particolare la circolare indica quanto segue: con specifico riferimento alle attività di sviluppo di software, dalle indicazioni contenute nel Manuale di Frascati emerge che le innovazioni legate al software, inteso quale prodotto finale, sono generalmente di tipo incrementale e, in quanto tali, normalmente classificabili, ove aventi un effettivo contenuto di R&S, nell’ambito delle attività di sviluppo sperimentale.

Il Manuale contiene inoltre alcuni esempi volti ad illustrare il concetto di R&S nell’ambito delle attività di sviluppo di software e altri esempi di attività routinarie o ordinarie che pur essendo correlate al software non presentano contenuti di R&S.

Ulteriori dettagli:

sarisio@argo3000.it