News

Credito di Imposta per attività di ricerca e sviluppo: quadro riepilogativo

Credito di Imposta per attività di ricerca e sviluppo: quadro riepilogativo

Il credito di imposta per le attività di ricerca e sviluppo è riconosciuto a tutte le imprese per investimenti effettuati a decorrere dal 1 gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2020, in relazione alle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media dei medesimi investimenti realizzati nei tre periodi di imposta 2012, 2013 e 2014 nella misura del 50% della spesa incrementale complessiva a condizione che nel periodo di imposta in cui si intende accedere alla agevolazione siano sostenute spese per attività di ricerca e sviluppo almeno pari a 30.000 euro, fino ad un importo massimo annuale di 20 milioni di euro per ciascun beneficiario

Il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante modello F24 e va indicato nel quadro RU della dichiarazione dei redditi (codice Tributo 6857).

Per informazioni:

Stefano ARISIO

sarisio@argo3000.it