Social Media: 5 errori da evitare nel marketing

Social Media Marketing:

I social media vengono sfruttati su larga scala. Che si possieda un’azienda consolidata o una startup, il social marketing è qualcosa che tutti usano per raggiungere e comunicare con i clienti. Non ha senso essere in un posto dove c’è la folla? Uno spesso si imbatte in alcune attività di marketing sui social media che falliscono. Mentre, d’altra parte, alcune pagine di Facebook e Twitter diventano popolari rispetto alle altre. Molte volte, i marketer osservano che i loro concorrenti stanno facendo meglio di loro nel social media marketing!

Tutti fanno errori. Come possono i marketer dei social essere diversi? Ma il fatto è che, facendo troppi errori, i follower diminuiscono e il loro numero diminuisce. In effetti, influisce sulle entrate di un’azienda. Come per tutti gli errori, il primo passo è capire e diventare consapevoli di loro. Diventa quindi più facile evitarli in futuro. Parliamo dei cinque principali errori di marketing sui social che è necessario evitare nel prossimo anno .

I cinque errori da non commettere:

1. Obiettivi non definiti e targeting per il pubblico sbagliato. Come marketer, si può lavorare molto duramente, eppure possono soffrire male se mirano e sparano al buio. Un marketer deve assicurarsi di non rivolgersi al pubblico sbagliato. La chiave del successo nel social marketing è conoscere e raggiungere il target di riferimento.

2. Profili multipli, sovra-promozione, reazione sbagliata. Creare più di un profilo sui siti web di social network come Facebook o Twitter non solo farà perdere tempo e risorse, ma potrebbe anche confondere i follower. Uno sarà meglio concentrando tutti i loro sforzi in una direzione, portando le persone a seguire la propria attività creando un profilo unico in ciascuna delle piattaforme di social media comunemente utilizzate.

3. Non mettere in atto una strategia giusta  È essenziale definire e attuare la giusta strategia per il social  marketing proprio come prima di iniziare qualsiasi attività, mercato di nicchia, prodotto e pubblico sono identificati. Al contrario, aderendo al social network, creando un profilo, caricandolo con informazioni, pubblicando grandi cose per attirare l’attenzione e poi scomparire improvvisamente non sarà di aiuto! In pochissimo tempo la pagina è destinata a trasformarsi in una terra sterile!

4. Pubblicazione di collegamenti automatizzati e analisi non tracciabile. La registrazione automatica dei link dà l’impressione di un sito di spamming! È l’errore che molti esperti di marketing pubblicano inviando link di ritorno al loro sito web. L’automazione riduce il carico sugli sforzi manuali, ma la casualità non paga e deve essere evitata.

5. Non investire in video e trascurare la pubblicità a pagamento. Il contenuto di un post sui canali dei social media è cruciale, come la pubblicazione ripetitiva – soprattutto se è auto-promozionale, i seguaci possono irritarsi o perdere interesse. Il coinvolgimento può essere aumentato variando il tipo di contenuto, come:

  • Post del blog relativi alle attività commerciali, articoli, video e foto.
  • Collegamenti a contenuti esterni rilevanti per gli interessi dei follower.
  • Azioni o retweet di altri giocatori.

Rimani aggiornato grazie al nostro corso

Privacy & Cookie policy - Politica di Qualità