Laurea in Diritto della Sicurezza sul Lavoro

In cosa consiste la laurea in diritto della sicurezza sul lavoro?

Grazie all’impegno dell’Anmil nel sostenere la formazione post-diploma professionalizzante degli invalidi del lavoro e delle loro famiglie nel settore della sicurezza sul lavoro,  nasce dalla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra l’Anmil e l’Università Telematica Internazionale Uninettuno  riconosciuta dal Miur per la sua esperienza ultraventennale nel settore  grazie al quale è stato attivato dall’anno accademico 2018/2019, con il sostegno dell’Irfa (Istituto di Formazione e Riabilitazione di Anmil), il primo Corso di Laurea Telematica Triennale in “Diritto della Sicurezza sul Lavoro”.

La formazione online consente di veicolare direttamente allo studente lezioni frontali, prodotti multimediali, banche dati, esercitazioni, sistemi di valutazione e di autovalutazione, tutoring online, forum e chat.

Tali condizioni prevedono: l’esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione per le persone con disabilità rientranti nelle categorie di cui all’art. 9, co. 2, del d.lgs. 68/2012 e all’art. 3 co. 1 della L. n. 104/1992; l’assegnazione di borse di studio – a parziale/totale copertura delle tasse di iscrizione – per i disabili particolarmente meritevoli, valutati dall’Anmil e dall’Uninettuno in base al grado e alla tipologia di disabilità ed alle relative situazioni economiche; tariffe agevolate delle tasse d’iscrizione, a favore di altre categorie.

Durante il percorso di studio è garantito altresì un supporto integrato degli studenti, attraverso l’attribuzione di tutto il materiale didattico e la garanzia di un tutorato a distanza costante, grazie all’attività di Anmil e Uninettuno.

Al termine del percorso di studio è prevista la possibilità di attivazione di tirocini formativi nelle Sezioni Anmil italiane.

L’importanza della sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul posto di lavoro è una delle più importanti conquiste dei lavoratori del dopoguerra, sebbene questo diritto sia spesso in pericolo a causa di procedure e comportamenti poco attenti alla prevenzione. La salutesul posto di lavoro, oltre a essere un diritto del lavoratore, è un interesse sia per l’impresa, che in questo modo garantisce un ambiente sempre più confortevole e di conseguenza più produttivo, sia per la società nel suo insieme, che così sopporta meno costi sociali per infortuni e malattie professionali.

I costi sociali, infatti, rappresentano la sommatoria dei costi per giornate di lavoro perse, cure mediche, premi assicurativi e risarcimenti, di cui il singolo infortunio o la singola malattia professionale sono soltanto la punta dell’iceberg.

Il diritto alla salubrità del posto di lavoro e alla prevenzione di infortuni e malattie è, in definitiva, interesse della società tutta: imprese, sindacati, lavoratori e istituzioni statali e periferiche.

Ciò che è importante è che, tramite opportune informazioni, la sicurezza sul posto di lavoro sia assimilata come comportamento assolutamente giusto e doveroso oltre che conveniente.

Scopri i nostri corsi eLearning sulla sicurezza

Privacy & Cookie policy - Politica di Qualità