Voucher per la formazione: bando della Cciaa di Torino

La Camera di Commercio di Torino mette a disposizione voucher per corsi di formazione erogati alle imprese nel periodo 1 gennaio 2020 – 31 marzo 2021. Fino a 3 mila euro ad azienda!

Con il  Bando si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di voucher, le iniziative formative progettate/realizzate dalle imprese per garantire la continuità delle attività e rafforzare le potenzialità di ripresa in tempi rapidi in seguito all’emergenza COVID 19, in specifici ambiti al fine di sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi, supportare la domanda di sicurezza sul lavoro da parte delle imprese e utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda per ottenere i voucher previsti dal presente bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione del contributo, presentino i seguenti requisiti:

  1. siano Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014. Sono esclusi i soggetti iscritti al solo Repertorio Economico Amministrativo (soggetti R.E.A.);
  2. abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Torino;
  3. siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;
  4. siano in regola con il pagamento del diritto annuale. Nel caso in cui nella fase istruttoria si riscontri una irregolarità, le imprese saranno invitate a regolarizzarsi e a trasmettere apposita documentazione comprovante l’avvenuto pagamento del diritto annuale mancante entro e non oltre il termine di 20 giorni dalla ricezione della relativa richiesta, pena la non ammissibilità della domanda;
  5. non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  6. abbiano assolto gli obblighi contributivi;
  7. non abbiano forniture in essere con la Camera di commercio di Torino ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135;
  8. non abbiano già beneficiato per la stesse spese di formazione del contributo relativo al bando SPRINT della Camera di commercio di Torino, approvato con deliberazione di Giunta n. 40 del 5/5/2020.

Entità, modalità e tempistiche del contributo

Il contributo avrà un importo unitario massimo di € 3.000,00, a sostegno di iniziative formative realizzate a partire dall’1/1/2020 fino al 31/3/2021 sulla “Formazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo” su questi temi specifici:

  1. Sicurezza
    Azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza;
  2. Smart working
    Azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working;
  3. Competenze strategiche
    Azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza, ad esempio: marketing digitale, nuovi canali commerciali on line, utilizzo di strumenti di gestione finanziaria;
  4. Formazione e certificazione competenze digitali
    Azioni di formazione per la crescita e la certificazione di alcune competenze digitali che sono alla base di molteplici processi di cambiamento post emergenza.

Puoi scegliere tra i nostri oltre 300 titoli in E learning!

L’entità massima dell’agevolazione, rivolta a micro, piccole e medie imprese, non può superare il 70% dei costi ammissibili.

Sono esclusi i percorsi di formazione per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria.

Per maggiori informazioni ecco il Bando della Cciaa di Torino

 

Privacy & Cookie policy - Politica di Qualità