Al via la nuova programmazione 2022 del Fondo Fondir

 

Fondir mette a disposizione delle aziende iscritte circa 31 milioni di euro per la formazione dei propri dirigenti. Sono stati pubblicati quattro Avvisi che prevedono due diversi canali di finanziamento: contributi per la realizzazione di piani aziendali, individuali, settoriali e territoriali e contributi per partecipare alle iniziative di alta formazione accreditate sulla Bacheca Fondir.

Domande al via a partire dal 2 marzo e fino a dicembre.

5 mila euro per ogni dirigente in formazione.

Più informazioni:

I Piani formativi individuali, aziendali, settoriali, territoriali, disegnati sui fabbisogni delle imprese, possono essere presentati con scadenze mensili dal 2 marzo fino al 20 dicembre 2022.

FONDIR è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua dei dirigenti del terziario istituito, a seguito dell’accordo interconfederale, da Confcommercio, Abi, Ania, Confetra e Manageritalia, First-Cisl, Unisin, Fidia e promuove Piani formativi concordati tra le Parti Sociali in favore delle imprese1 che abbiano aderito al Fondo.

Il Piano formativo, composto da uno o più progetti formativi, deve essere finalizzato all’aggiornamento, riconversione e ulteriore qualificazione dei dirigenti. Il Piano formativo può essere rivolto anche ai dirigenti che, a seguito di riorganizzazioni e/o fusioni di aziende, risultino a rischio occupazionale. Viene compilato direttamente sulla piattaforma UNICAFONDIR (di seguito Piattaforma), seguendo il formulario predefinito. I Piani formativi possono essere articolati secondo le seguenti tipologie: – aziendali; – individuali; – settoriali; – territoriali. I Progetti possono essere: – collettivi (aziendali, interaziendali); – individuali.

 

Per maggiori informazioni:

sarisio@argo3000.it

Privacy & Cookie policy - Politica di Qualità