Credito d’imposta Formazione 4.0: verso aliquote più alte?

Beautiful young woman in the home office. working from home. teleworking concept Free Photo

Il decreto aiuti, approvato il 2 maggio 2022 rafforza gli incentivi per la formazione 4.0.

 

Non solo: la nuova norma verrebbe estesa anche al 2023.

Per le micro e piccole imprese il credito passerebbe dall’attuale 50% al 70%, quello per le medie dal 40% al 50%. Nulla cambierebbe per le grandi imprese che resterebbe al 30%.

L’incentivo sarà però vincolato a quelle azioni di formazione erogate da soggetti individuati con decreto del ministero dello Sviluppo e i risultati della formazione dovranno essere certificati secondo criteri ancora da individuare. Per quei progetti di formazione che non rispettino i due requisiti il credito sarà comunque fruibile ma con aliquote più basse: 40% per le micro e piccole imprese e 30% per le medie imprese.

 

Il testo sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Aiuti:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/05/02/22G00052/SG

 

Approfondimenti sul Credito d’imposta formazione 4.0:

https://www.argo3000.it/2021/08/10/credito-dimposta-formazione-4-0-lerogazione-delle-attivita-formative-e-come-si-accede/

https://www.argo3000.it/2021/03/02/credito-dimposta-formazione-4-0-le-novita/

 

Il link al Ministero dello Sviluppo Economico:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/credito-d-imposta-formazione

Privacy & Cookie policy - Politica di Qualità